Paris canaille

Sono impressionato di dascola.me , ho bisogno di dire . Davvero non spesso ho incontrato un blog che è ogni educativo e divertente , e mi permetta di informare, di aver colpito il chiodo sulla testa . Il vostro concetto è eccezionale , la difficoltà è una cosa che persone non sufficiente si parla in modo intelligente circa. Sono molto felice che mi sono imbattuto in tutto questo nella mia cercare qualcosa riguardo a questa. saluti

Dascola.me prega di non ridere, soprattutto di non deridere il bizzarro italiano; il commento qui sopra arriva da un sito di prostituzione parigina via un indirizzo mail gay…@gmail.com che, nelle iniziali, promette e non so né voglio sapere che cosa possa o non possa mantenere. Parecchio immagino. Ho cancellato il commento come spam per prudenza; tuttavia pensare che non uno stupido in vena di scherzi perversi, ma una vera prostituta e forse anche gaia senza essere fioraia né chiamarsi mimì, mi riservi i suoi occhi per leggermi e onori di un suo commento e così lusinghiero e affaticato nella ricerca della sintassi opportuna, mi dà un curioso e non sospettabile piacere in più. Avendone pochi in genere.

About dascola

Pasquale Edgardo Giuseppe D'Ascola, già insegnante al Conservatorio di Milàno della materia teatrale che in sé pare segnali l’impermanente, alla sorda anagrafe lombarda ei fu piccino privato come di stringhe e cravatta dell’apostrofo (e non di rado lo chiamano accento); col tempo di questa privazione egli ha fatto radice e desinenza della propria forzata quanto desiderata eteronimìa; avere troppe origini per adattarsi a una sola è un dato, un vezzo e forse un male, si assomiglia a chi alla fine, più che a Racine a un Déraciné, sradicato; l’aggettivo è dolente ma non abbastanza da impedire il ritrovarsi a Bell’agio proprio tra monti sorgenti dall’acque ed elevate al cielo cime ineguali, là dove non nacque Venere ma Ei fu Manzoni. Macari a motivo di ciò o, per dirla alla Cioran, con la tentazione di esistere, egli scrive; per dirla alla lombarda l’è chel lì.
This entry was posted in Osservazioni. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s