Il salotto provato – 3a

Schermata 2020-06-10 alle 16.20.02

Mimnermo – Frammento 2 , Wikimedia Commons

Ecco qui sopra di Salvatore Quasimodo, la traduzione del frammento 2 di Mimnermo Chieracostui; al congedarci dal salotto di cui sopra, la mia collega Sonia Gabriella Grandis desiderò dedicarla a noi ed ai presenti. Di sicuro una signora siciliana che è comparsa e chissà se ricomparirà qui oggi a commentare co’ li sua blitz-thoughts queste righine, ma anche qualcuno che del Salotto delle prove  ha letto le prime due parti sa che esse non hanno messo alla prova nessuno. Dedicate solo a chi ha la sciagurata convinzione di fare della sua vita un inferno a parole ecco che se le mie sono servite a qualcosa, il qualcosa è con ogni probabilità risultato un’indigestione; non mi commisero lo so che cosa succede nelle teste e nei cervelli sotto carica, il concertato di Rossini dalla ce n’è Cenerentola, offerto qui nella versione della Scala con Abbado, anima buona, Questo è un nodo avviluppato https://www.youtube.com/watch?v=NB14yuKef1s. E dunque a tutti quei pochi che mi hanno seguito,  e a parziale commento o complemento o corollario delle due parti di Il salotto delle prove ora suggerisco di guardarsi un filmato nuovissimo di Natalino Balasso, teatrante che io stimo assaissimo  – assaissimo, quando qualcosa gli garbava in excelsis, lo diceva un mio povero collega violinista di Napoli, simpatico, intelligente e amichevole, brutto e sposato in Canada a una violinista anche lei, canadese e strepitosa, astounding, non saprei se come violinista ma per il resto sì; lui l’amava, lei gli metteva corna ramificate e gli mangiò la bella mansion in riva ai laghi quei grandi del Canadà, e lo costrinse dopo alterne peregrinazioni in diverse orchestre, tra Venezuela e Chicago a tornare in Italia; insegnò per un po’ al Conservatorio di La Spezia, con me, viveva in un ammobiliato con vista  scalo Farini a Milano; gli venne un infarto, mi chiamò per aiuto, lo portai a Niguarda, chiese e gli procurai un notaio, poi ebbe un secondo infarto, tutto qui – ecco il link al video mostrando il quale mi auguro di fare piacere al Balasso e procurare qualche sussulto cardiaco, che non sia mortale a qualcuno https://www.youtube.com/watch?v=x6fBA2kgQZU. Over and out.

PHOTO-2020-03-24-08-47-33

About dascola

P.E.G.D'Ascola, alla sorda anagrafe lombarda privato dell’apostrofo, è eteronimo o pseudonimo di sé medesimo; tende all'anonimo: avere troppe origini per adattarsi a una sola è un dato, un vezzo e forse un male, si assomiglia alla fine più che a Racine a un Déraciné, sradicato. Ma come Cioran, "con la tentazione di esistere", egli scrive.
This entry was posted in Al-Taqwīm and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Il salotto provato – 3a

  1. Tinù says:

    Ho esami di Sociologia dei fenomeni politici…ho poco da sporcarmi. ..semmai comprendo meglio ciò che essi consistono!
    Leggerò con calma la terza parte di Idillio toscano. È nelle mie corde di greca/cretese, delicato., naif diremmo oggi. Anche questo rimando.
    A presto

    Like

    • dascola says:

      Fischia; , Josip Stalin, Questioni del lenisnismo; ah ahahhah. Legga legga idillii è un obbligo. Rimandando. In bocca al lupo per gli esami. GIà che c’è emocromo, emogas. (guardato E.R. per anni).

      Like

  2. Tinù says:

    Eccomi!
    Grazie per avermi chiamata, sarò io la “signora siciliana” dei blitz?
    “”Dedicate solo a chi ha la sciagurata convinzione di fare della sua vita un inferno a parole ecco che se le mie sono servite a qualcosa…”
    Oh Caro amico, entrare qui, nelle sue stanze non è per me, non addetta ai lavori, causa di indigestione semmai di arricchimento!
    Grazie. Ne riparliamo , se vuole, appena finisco di indottrinarmi sui fenomeni politici (gli esami incombono)…

    Like

    • dascola says:

      Sissignora siciliana siete voi. Torneremo. Si indottrini. Le ho mandato la terza e ultima parte di Idillio toscano. Oggi ho ricevuto la traduzione in spagnolo del mio Assedio ed esilio e sono molto contento. Mi sto leggendo stupito di aver scritto quelle cose. Bah, cose che capitano (anadiplosi). Stia bene. Ma non si sporchi troppo con la politica. È la dittatura del quotidiano.

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s